A Cagliari la calamità naturale. La proclamazione presto in una delibera. L’annuncio del sindaco Paolo Truzzu su Facebook che ha anche annunciato il via dei lavori per Pirri nella prossima estate.
“Grazie a tutto il personale e ai volontari che fin da ieri mattina hanno intensificato gli sforzi per far fronte all’emergenza, chiudendo le strade e aiutando i cittadini in difficoltà”, ha scritto il primo cittadino, “in città, nonostante le strade allagate e qualche pericoloso cedimento, non ci sono state conseguenze per le persone. E già questa è una buona notizia.
Mi dispiace per tutti i cittadini che ancora una volta si sono trovati con i locali, le cantine e le case allagate. Proprio venerdì mattina abbiamo approvato in giunta i progetti per i collettori di Pirri e di via Campeda, che hanno richiesto un adeguamento del finanziamento inizialmente previsto. Speriamo la prossima estate di poter iniziare i lavori e risolvere una situazione che si ripete ormai da tanto, troppo tempo.
Intanto, per tutta la giornata di oggi prosegue l’allerta arancione. Stiamo eseguendo i sopralluoghi per valutare i danni e stiamo preparando la delibera di proclamazione dello stato di calamità naturale.

Oltre alle scuole, abbiamo disposto la chiusura anche di parchi, impianti sportivi, biblioteche, musei, cimiteri e asili nido. Invito tutti ad essere prudenti e a limitare la circolazione nelle strade per evitare eventuali situazioni di pericolo”.

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.