Tamponi più cari a Cagliari, anche tredici euro per un test ‘self’ a casa o prima di entrare in ufficio? I farmacisti cagliaritani non ci stanno e replicano alle accuse lanciate, su Casteddu Online, da Giuliano Frau, presidente regionale dell’Adoc. Maria Pia Orrù, presidentessa di Federfarma Cagliari, è tra i titolari di farmacie che ha deciso, da subito, di fare i test a 15 euro per garantire il green pass a chiunque ne facesse richiesta: “Siamo sfiniti dal tanto lavoro, ogni giorno dobbiamo eseguire decine di test. Ma quali tamponi a 13 euro, le scorte sono purtroppo finite e gli ultimi arrivati ce li hanno fatti pagare dieci euro l’uno, è chiaro che avrei dovuto rivenderli a un prezzo superiore. Ma guai a definirci commercianti o speculatori”, tuona la Orrù. “Stiamo garantendo, con tanta fatica, un servizio per tutta la popolazione. In farmacia arrivano ogni giorno vaccinati e non vaccinati, e noi siamo sempre presenti nonostante tutti i rischi del caso”.Insomma, il messaggio è chiaro: “Siamo un servizio pubblico che, lavorando, deve anche mantenersi. E stiamo dimostrando ampiamente, in questo periodo, quanta abnegazione ci stiamo mettendo. E il costo di 15 euro per il tampone valido per il green pass l’ha deciso lo Stato, non noi”.

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.