Lutto nella polizia di Cagliari. È morto a 49 anni l’agente Giancarlo De Angelis, in servizio alla squadra volante. Nato nel Lazio, viveva da tanti anni in Sardegna. Il suo cuore si è fermato qualche ora fa al Brotzu, dov’era ricoverato. Da tempo lottava contro un tumore. Lascia la moglie, di quattro anni più giovane, e due figli piccoli, di sei e nove anni. Grande il cordoglio tra i suoi tanti colleghi, De Angelis era anche molto attivo nel sociale. Sui social sono già tanti i messaggi di condoglianze degli amici e dei conoscenti del poliziotto e della moglie. Il Sap di Cagliari, su Facebook, ricorda Giancarlo De Angelis così: “Buon viaggio Giancarlo, accendi la bitonale per l’ultimo viaggio e proteggici tutti da lassù”. Il segretario del sindacato, Luca Agati, ha condiviso il post aggiungendo una frase che ben fa capire il dramma: “Non ci sono parole”.

 

Dolore anche tra le fila del Siap. Mauro Aresu è sconvolto: “La morte di un collega con due bimbi piccoli mi strazia il cuore, Giancarlo era molto impegnato nel sociale. Stava lottando contro, purtroppo, un male incurabile. La sua scomparsa mi ha segnato tantissimo”. I funerali di Giancarlo De Angelis saranno mercoledì prossimo, 15 dicembre, alle 15:30, nella chiesa di Sant’Isidoro a Sinnai.

L'articolo Lutto nella polizia a Cagliari, muore a 49 anni l’agente Giancarlo De Angelis: “Proteggici da lassù” proviene da Casteddu On line.

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.