Lotta alla cavallette, un fallimento. Appelli alla Regione
Interrogazione di Desirè Manca (M5S) in Consiglio e critiche da Coldiretti

“La Regione deve evitare ad ogni costo il ripetersi della devastazione delle colture nei territori del centro Sardegna dovuta dell’invasione di cavallette, alla quale abbiamo assistito negli ultimi due anni. Chiedo agli assessori competenti, alla luce degli scarsi risultati ottenuti finora, di avviare con la massima urgenza la campagna di prevenzione per la stagione 2021”. Lo scrive la consigliera regionale del M5S Desirè Manca, che ha presentato un’interrogazione in Consiglio per sapere se siano già state messe in campo azioni mirate alla risoluzione del problema che riguarda in particolar modo la valle del Tirso e le campagne della piana tra Ottana e Bolotana.

“Appare del tutto evidente che la programmazione della stagione 2019 e 2020 della campagna per il contenimento e la lotta agli insetti e ai roditori dannosi per le piante, gli animali e l’uomo non abbia dato risultati apprezzabili”, scrive Manca. “Chiedo l’immediato intervento della Regione affinché vengano individuate nuove misure da mettere in campo nell’immediato futuro”.

Sul flagello delle cavallette e su una “invasione annunciata” era intervenuta anche Coldiretti Nuoro Ogliastra. “Già dalla prima invasione del 2019 e nella successiva del 2020″, ricorda il presidente Leonardo Salis, “abbiamo denunciato e monitorato la situazione, chiedendo interventi urgenti per ristorare le aziende agricole danneggiate e allo stesso tempo interventi di prevenzione per evitare il diffondersi e il protrarsi negli anni di queste orde devastatrici”.

“Purtroppo, come era stato abbondantemente previsto, la schiusa di milioni di uova metterà a dura prova ancora una volta centinaia di aziende agricole, con una diffusione a macchia d’olio che rischia di radere al suolo migliaia di ettari, divorando pascoli, colture foraggere in asciutto e in irriguo ed in alcuni casi anche le ortive”, dice il direttore di Coldiretti Nuoro Ogliastra, Alessandro Serra.

“Le reiterate denunce di Coldiretti Nuoro Ogliastra degli anni scorsi sono state sottovalutate”, scrive l’associazione agricola, sottolineando che è mancata una robusta campagna di prevenzione, che avrebbe dovuto prevedere l’aratura dei territori interessati dall’invasione delle cavallette. Fra l’altro, “i 400mila euro annunciati e stanziati dalla Giunta regionale per gli agricoltori danneggiati dalle cavallette, ad oggi non ancora corrisposti, sono assolutamente insufficienti”, sottolinea la nota.

Secondo Coldiretti Nuoro Ogliastra, “i tecnici dell’agenzia Laore, lo scorso anno, hanno stilato un rapporto evidenziando un danno complessivo superiore al 40% per oltre 40.000 ettari interessati. Numerose aziende e aree interessate dal fenomeno, contigue e non, non sono state geolocalizzate e pertanto sono state escluse dalle perimetrazioni territoriali”.

“Abbiamo chiesto un incontro urgente con gli assessori all’Ambiente e all’Agricoltura”, conclude Leonardo Salis, “perché visitino gli areali interessati e condividano con il territorio la strategia da adottare per trovare soluzioni immediate e per creare in prospettiva i presupposti per l’attuazione delle misure preventive finalizzate alla risoluzione definitiva del problema”.

Mercoledì, 5 maggio 2021

L'articolo Lotta alla cavallette, un fallimento. Appelli alla Regione sembra essere il primo su LinkOristano.it.

Fonte: Link Oristano

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.