Quartu Sant’Elena – Screening della popolazione, l’idea è di due postazioni in città dove poter effettuare test antigenici rapidi: stanziati dall’amministrazione comunale 30 mila euro.L’Ats ha proposto una rete di collaborazione con le amministrazioni locali, finalizzata all’esecuzione dei test antigenici rapidi, utili al tracciamento dei contatti, con lo scopo di isolare e identificare casi di sospetta infezione da Covid 19. Il comune, quindi, intende aderire alla rete di collaborazione e ha stanziato 30 mila euro prelevati dal fondo di riserva per la copertura delle spese necessarie per l’esecuzione dei test antigenici rapidi messi a disposizione dall’ Azienda Tutela Salute Sardegna.Nei prossimi giorni si saprà con certezza se il progetto si potrà concretizzare e l’eventuale modalità con la quale i cittadini, su base volontaria, potranno recarsi nei punti prestabiliti per sottoporsi allo screening gratuito.

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.