Ristoratrice a Sant’Avendrace, Anna La Robina a Radio Casteddu: “Abbiamo un ristorante che ha solo spazio interno e non abbiamo possibilità di quello esterno per lavorare per quando si potrà riandare in zona gialla.

In questa via siamo tutti quanti nella stessa situazione, sono presenti diversi ristoranti che hanno praticamente tutti la stessa problematica, un po’ assurda: io credo che queste direttive del governo devono essere riviste perché fanno acqua da tutte le parti. Ci sono troppe incongruenze e troppe cose che non tornano, siamo molto amareggiati. Io non sono una persona che ama andare contro quello che ci dicono di fare, non mi piace fare disobbedienza soprattutto per il rispetto della malattia, delle persone che sono state colpite e di tutto quello che ruota attorno, però sinceramente credo che ci stanno dando delle responsabilità che non meritiamo, perché tutti quanti ci siamo adeguati ai protocolli che ci hanno chiesto e credo che negli ambienti della ristorazione, dei bar non esistano delle possibilità di trasmissione del virus perché ci si attiene ai protocolli.Per chi non ha posto all’aperto, anche in zona gialla non cambierà nulla fino al primo giugno, perché da allora si potrà aprire fino a pranzo, e significa un altro mese di chiusura, di lockdown: noi siamo ormai tutti con l’acqua alla gola, non abbiamo avuto praticamente nessun aiuto e chi lo ha avuto è stato un sostegno che sinceramente fa ridere se si paragona alle perdite che ci sono state. Io credo che non siamo amareggiati ma di più”.Risentite qui l’intervista del direttore Jacopo Norfo e di Paolo Rapeanu https://www.facebook.com/castedduonline/videos/902563547250951/ e scaricate gratuitamente l’APP di RADIO CASTEDDUhttps://play.google.com/store/apps/details?id=com.newradio.radiocastedduonline

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.