Consiglio presidenza riformato e nuovo governo unità nazionale

(ANSA) - TUNISI, 14 NOV - Sono ancora al lavoro per finalizzare i compiti e le modalità della nuova autorità esecutiva libica i 75 partecipanti al Forum di Dialogo politico libico, iniziato lunedì scorso a Tunisi sotto gli auspici dell'Onu. E' quanto emerge dalle dichiarazioni di alcuni membri impegnati all'Hotel Four Seasons di Gammarth.

Dopo aver annunciato ieri sera il raggiungimento dell'accordo tra le parti per tenere elezioni parlamentari e presidenziali il 24 dicembre 2021 (Giorno dell'Indipendenza in Libia), l'inviata Onu, Stephanie Williams, ha ribadito in una conferenza stampa online che la tabella di marcia concordata a Tunisi per la fase preliminare verso le elezioni nazionali "fornisce un chiaro percorso per uscire dalla crisi attuale e la via verso elezioni credibili, democratiche e inclusive".

"Arrivare alle elezioni richiede però un nuovo esecutivo per unificare il paese. Ciò significa l'istituzione di un Consiglio di Presidenza riformato e di un governo di unità nazionale efficace e unificato, come delineato nelle conclusioni della Conferenza di Berlino", ha detto Williams. "I partecipanti a Tunisi, con il sostegno dell'Unsmil, hanno iniziato a definire i termini di riferimento per il Consiglio di Presidenza riformato e il Governo di unità nazionale, che sarà guidato da un Primo ministro separato e a definire anche i criteri di ammissibilità e il meccanismo di selezione per queste nuove posizioni esecutive". Vorrei davvero chiarire che non esiste un elenco di nomi e né la Missione né i nostri partner internazionali suggeriranno o imporranno nomi specifici" ha precisato Williams, sottolineando di fare il massimo "per coinvolgere maggiormente tutti coloro che si sentono non sufficientemente coinvolti e desiderano impegnarsi in modo costruttivo con noi". (ANSA).

Fonte: La Nuova Sardegna

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.