Accertata presenza batterio dopo morte 66enne, indaga la Procura

(ANSA) - BARI, 26 MAR - Per l'accertata presenza del batterio della legionella nel reparto di oncologia interventistica dell'Istituto Oncologico Giovanni Paolo II di Bari, la direzione sanitaria dell'ospedale ha disposto la sanificazione di tutti gli impianti idrici e lo sgombero di tutti i reparti.

Attualmente i pazienti ricoverati sono 65. Una decina saranno trasferiti in altre strutture ospedaliere della provincia mentre gli altri saranno dimessi come era già previsto. Proseguono, invece, le attività ambulatoriali, programmate fino alle 14 di oggi. Le operazioni di sanificazione saranno eseguite domani e domenica e l'ospedale conta di riprendere la regolare attività già da lunedì. Gli accertamenti tecnici sulla presenza di legionella sono stati disposti dopo la morte di una paziente 66enne, il 7 marzo scorso. La donna, paziente oncologica ricoverata nel reparto dove è stata poi verificata la presenza del batterio nelle tubature, è risultata positiva alla legionella e anche al Covid e la famiglia ha presentato una denuncia. Sul caso, infatti, la Procura ha aperto un'indagine e i carabinieri del Nas nei giorni scorsi hanno acquisito tutta la documentazione clinica. (ANSA).

Fonte: La Nuova Sardegna

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.