Oristano

Protagonisti di fama tra letteratura, informazione, cinema, musica e teatro

Valeria Usala, Matteo Leone, Gherardo Colombo, Cathy La Torre, Claudia Aru, Marta Loddo, Milena Agus, Paolo Floris e Luca Cadeddu Palmas saranno i protagonisti delle quattro serate della sezione a tema dedicata ai diritti umani, inserita nel programma della decima edizione di “Leggendo ancora insieme”. Durante la rassegna, in programma da giovedì 23 settembre a domenica 26, sono previste anche numerose attività riservate alle scuole e, la sera, la proiezione di due film.

Per partecipare alle attività è necessario essere in possesso del Green Pass. È possibile riservare i posti mandando un messaggio Whatsapp al numero 351 747 0494.

Il Tema “Diritti Umani”. Abbattere muri e silenzi colpevoli, recidere fili spinati e rendere porosi i confini tra gli uomini e i popoli. È la sfida del nostro tempo, da cogliere per elaborare strategie capaci di costruire un’etica basata sulla responsabilità e la cura. E permettere a ognuno di realizzare la propria individualità nella sua imprescindibile dimensione sociale e politica.

Le date e il programma. Le quattro serate inizieranno alle ore 21 e si svolgeranno tutte nel chiostro dell’Hospitalis Sancti Antoni di Oristano. Le proiezioni dei due film, previste per venerdì 24 settembre alle ore 17 e sabato 25 alle ore 18, si terranno invece nella sala conferenze.

Giovedì 23 settembre sarà Valeria Usala a inaugurare alle 21 la sezione a tema dedicata ai diritti umani. Nata vicino al mare e cresciuta in un mare di storie, Usala, affiancata da Marcello Marras e dalle letture di Paola Aracu, parlerà del suo romanzo “La rinnegata”, fatto di coraggio e rabbia, di abbandono e amore negato, di rinascita e speranza.

A seguire il concerto di Matteo Leone. Il bluesman tabarchino racconterà con le sue canzoni storie che hanno come protagonista quel Mediterraneo che ha favorito incontri e scambi più di quanto abbia realmente diviso.

Venerdì 24 settembre alle 17 verrà proiettato “Gandhi“, del regista Richard Attenborough, che racconta la vita e l’impegno politico del Mahatma, la grande anima che accompagnò l’India dal dominio inglese all’indipendenza, promuovendo la non violenza e la disubbidienza civile.

Alle 21 Gherardo Colombo, ex magistrato, giurista, saggista e scrittore, presenterà “La sola colpa di essere nati” (Garzanti, 2020), libro scritto a quattro mani con la senatrice a vita Liliana Segre. Ad accompagnare l’autore sarà Davide Corriga, mentre Michela Perinelli leggerà alcuni passi del libro.

Sabato 25 settembre alle 18 la proiezione di “Angeli d’acciaio”, film di Katja Von Garnier con protagoniste un gruppo di attiviste che, guidate dall’audace e determinata Alice Paul, si batte con coraggio per ottenere il diritto di voto per le donne americane di inizio ‘900.

Alle 21 l’avvocata e attivista Cathy La Torre, accompagnata da Jimmy Spiga¸ presenterà il suo libro “Nessuna causa è persa”, che dà voce alle storie di chi ha subito violenze e aggressioni perché incarna una diversità.

Dopo la presentazione, Claudia Aru si esibirà in “Sardigna caput mundi”, un concerto fatto di suoni e contaminazioni da tutti i continenti che porta la Sardegna nel mondo e il mondo in Sardegna.

L’ultima serata, in programma domenica 26 settembre, inizierà alle 21 con un reading musicale di Marta Loddo che, insieme alla sua loop-station TamaRa, racconterà l’ultimo romanzo di Milena Agus. A seguire sarà l’autrice del libro, affiancata da Anna Maria Capraro, a parlare di “Un tempo gentile” che racconta di un gruppo di migranti che arriva in un paesino campidanese. Qui l’ostilità e la diffidenza iniziale diventano curiosità, accoglienza e poi mescolanza, regalando al paese un tempo gentile.

La sezione a tema dedicata ai diritti umani si conclude con lo spettacolo teatrale “Gramsci spiegato a mia figlia”. Attraverso la potenza comunicativa del gioco teatrale e della musica, Paolo Floris e Luca Cadeddu Palmas racconteranno la storia umana di Gramsci e i cardini del suo pensiero.

Le attività per le scuole. Durante la sezione a tema sono numerose le attività realizzate nelle scuole locali. Sono state coinvolte la scuola secondaria di I grado di Oristano e Palmas Arborea (I.C. 1 Oristano) con “Ciao maestro”, incontro con l’autore Alessandro Q. Ferrari; “L’inferno spiegato male”, incontro con l’autore Francesco Muzzopappa, un laboratorio grafico-artistico a cura di Piero Putzu; la scuola primaria Sa Rodia (I.C. 4 Oristano) con un laboratorio di letture ad alta voce a cura di Isabella Tore e Francesca Pitzalis; l’istituto “De Castro” di Oristano con l’incontro con i volontari del Servizio civile Osvic 2021 “Conoscere il Servizio Civile” e l’incontro con Luciano Marrocu, autore di “Storia popolare dei sardi e della Sardegna”; il Cpia 4 di Oristano con un laboratorio di graffiti curato da Alessandro Virdis.

La rassegna letteraria. “Leggendo Ancora Insieme”, progetto ideato da Marina Casta e realizzato dall’Associazione Culturale Heuristic, giunge quest’anno alla decima edizione e ha come obiettivo principale la promozione della lettura, anche in contesti diversi da quelli tradizionali. La rassegna letteraria anima per tutto l’anno Oristano e i comuni della provincia con presentazioni di libri, momenti di lettura condivisa e laboratori nelle scuole.

Patrocini e collaborazioni. “Leggendo ancora insieme” è un progetto patrocinato dalla Regione Autonoma della Sardegna e dal Comune di Oristano che sostiene attraverso l’Assessorato alla cultura guidato da Massimiliano Sanna.

La realizzazione della sezione diritti umani è stata resa possibile grazie anche alle collaborazioni con Fondazione Oristano, Fondazione Sardegna, Museo Diocesano Arborense, OSVIC, UNLA Centro Servizi Culturali Oristano, Biblioteca comunale di Oristano, libreria Mondadori e cartolibreria “La Matita” di Oristano.

Lunedì, 20 settembre 2021

Fonte: Link Oristano

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.