Scuola Sorelle della Misericordia - Terralba

Terralba

Novità dal prossimo anno 

Nonostante la chiusura in programma per il prossimo anno scolastico della Scuola per l’infanzia privata gestita dalle Sorelle della Misericordia, l’edificio storico di via Asilo 15 a Terralba continuerà a sentir risuonare le voci di tanti bambini. Dal Comune, infatti, la decisione di non lasciare vuoto il caseggiato, ma di trasferirci da settembre le sezioni della materna di via Neapolis, che verranno di fatto accorpate alla scolaresca della scuola paritaria delle Sorelle della Misericordia.

“La scuola delle Sorelle della Misericordia ha avuto un calo progressivo delle iscrizioni, causato soprattutto dalla crisi demografica e della natalità”, ha spiegato il sindaco di Terralba, Sandro Pili. “Perciò proseguendo un’interlocuzione iniziata un paio d’anni fa, abbiamo fatto il punto della situazione e constatato che la scolaresca della paritaria, composta da ben quattro sezioni, si sarebbe riversata negli istituti di via Neapolis e via Milano”.

“Abbiamo, però, deciso di non lasciare in disuso quel bell’edificio costruito cento anni fa proprio con lo scopo di ospitare un asilo”, ha continuato il sindaco. “Essendo una struttura molto spaziosa, dopo aver consultato i genitori, abbiamo preso la decisione di spostare le due sezioni dell’Istituto di via Neapolis in via Asilo 15, accorpandole alle sezioni della scuola delle Sorelle della Misericordia già dall’anno scolastico 2023/2024. Gli ampi spazi della struttura saranno inoltre in grado di accogliere i nuovi iscritti”.

“L’edificio di via Neapolis verrà probabilmente utilizzato in futuro per altri servizi pubblici rimanendo a disposizione della comunità”, ha concluso Pili.

Ovviamente il plesso di via Asilo 15 passerà ora sotto la gestione pubblica del Comune e dell’Istituto comprensivo.

Mercoledì, 25 gennaio 2023

Fonte: Link Oristano

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.