Le Sentinelle del Sinis in campo: si comincia dalla formazione
Domani il via a Cabras a una serie di incontri con i cinquanta volontari che si sono fatti avanti

Parte a Cabras il progetto di volontariato civico “Sinis Sentinels”. Dopo la cinquantina di adesioni,  prende il via domani la formazione delle aspiranti sentinelle, chiamate a vigilare sul litorale. In occasione del primo incontro introduttivo ci sarà anche il sindaco Andrea Abis, mentre  il direttore dell’Area marina protetta del Sinis Massimo Marras presenterà il progetto e il calendario della formazione a tutti i volontari finora candidati.

I prossimi appuntamenti, previsti per il 16, il 18 e il 23 di giugno, e ciascuno della durata di un’ora circa, tratteranno invece diversi temi: dall’area marina protetta patrimonio ambientale; alla protezione civile e primo soccorso; agli aspetti legali, al codice di comportamento, fino al regolamento operativo. Il tutto pensato in una prospettiva di rispetto del distanziamento sociale come imposto dalle normative anti-covid.

Una formazione specifica quindi precederà la fase operativa e sarà a cura del coordinamento del progetto, in collaborazione con il partner scientifico IAS-CNR, lo staff dell’AMP Sinis e le forze dell’ordine che svolgono la vigilanza e il controllo in ambito costiero e marino.

Dopo una valutazione da parte del coordinamento operativo, il nominativo dei volontari sarà iscritto nel registro dei volontari civici “Sinis sentinels”, suddiviso in due ambiti di interventi: mare e terra. Le attività si realizzeranno infatti sia a terra che in mare con squadre di almeno due persone.

Dove opereranno le sentinelle del Sinis. Sarà prevista la copertura a mare dell’Isola di Mal di Ventre, con speciale attenzione al lato est; del tratto di mare tra Mar Morto e Funtana Meiga – Turr’e Seu; del tratto di mare tra Mari Ermi/Su Portu ‘e s’uedda e Maimoi. A terra invece sarà garantito il servizio nelle spiagge di Is Arutas, Mari Ermi, Maimoni, S’Archeddu ‘e sa canna e San Giovanni di Sinis. I volontari metteranno a disposizione il loro tempo – non meno di 10 giornate anche non consecutive dal 1 luglio al 15 settembre – e collaboreranno per arricchire la qualità del servizio esistente e sperimentare forme di intervento innovative. In base alla effettiva disponibilità delle persone, si stabiliranno i turni: imprescindibile però la copertura per il fine settimana, in particolar modo nel periodo che va dal 10 al 20 agosto.

Massimo Marras – direttore Area Marina Protetta del Sinis

“Abbiamo scelto di rendere un servizio di informazione e sensibilizzazione a 360° rispetto alle tematiche che governano la gestione dell’area marina protetta”, dichiara il direttore Massimo Marras. “Lo abbiamo strutturato, mettendo le persone al centro, cercando di rendere gli utenti parte attiva dell’AMP e della sua protezione. E lo facciamo chiedendo il loro tempo. Chi partecipa da un lato viene formato e acquisisce delle competenze ed dall’altro contribuisce alla protezione del nostro mare. Nostro inteso come di tutti”.

“Per noi che ne abbiamo la responsabilità formale di gestione”, conclude Marras. “Per noi tutti che ne siamo anche gli utenti, i fruitori,  Sinis sentinels vuole essere una tappa del processo intrapreso di apertura dell’area marina agli utenti, per coinvolgerli sempre di più nella gestione e nella fruizione dell’area marina”.

“Sinis sentinels”. Hanno curato la redazione del progetto di volontariato civico, approvato il 4 marzo e poi sospeso a causa dell’emergenza sanitaria, per essere ripreso ora, lo staff dell’area marina protetta “Penisola del Sinis – Isola di Mal di Ventre, in collaborazione con l’associazione sportiva e di promozione sociale “Sea Scout” e con lo IAS-CNR, Istituto per lo studio degli impatti Antropici e Sostenibilità in ambiente marino del Consiglio Nazionale delle Ricerche.

Per far parte del gruppo di sentinelle c’è tempo fino al 31 agosto. La modulistica è disponibile sul sito dell’area marina protetta al link del progetto in calce.

Mercoledì, 10 giugno 2020

L'articolo Le Sentinelle del Sinis in campo: si comincia dalla formazione sembra essere il primo su LinkOristano.it.

Fonte: Link Oristano

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.