Santu Lussurgiu

Il sindaco Diego Loi ha revocato l’ordinanza di divieto di utilizzo per scopi potabili

Si può nuovamente utilizzare l’acqua a Santu Lussurgiu, dove il sindaco Diego Loi ha revocato l’ordinanza che ne vietava l’utilizzo in tutto il centro abitato per scopi potabili: “A seguito delle ultime analisi effettuate, l’acqua ritorna nuovamente potabile in tutto il paese”, ha annunciato Loi.

La sospensione dell’erogazione del servizio di acqua potabile del Comune era stata emanata dal sindaco lo scorso 4 novembre quando, a causa delle forti piogge, i residui della cenere degli incendi estivi e il fango scendevano insieme all’acqua dai rubinetti delle abitazioni del paese, in seguito a infiltrazioni nell’acquedotto comunale.

Le prime analisi effettuate non avevano dato l’esito sperato e lo scorso 9 novembre il sindaco Loi aveva prorogato l’ordinanza, spiegando che si rendevano necessarie nuove analisi.

L’esito è arrivato e ora gli abitanti possono riutilizzare l’acqua che sgorga dai loro rubinetti.

Lunedì, 15 novembre 2021

 

 

 

 

 

 

 

 

Fonte: Link Oristano

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.