Lacrime a Cagliari per la scomparsa di Maria Cristina Carluccio. Aveva 47 anni, da un anno stava lottando contro un tumore. Da anni si era trasferita in Spagna, dove lavorava come medico. Lascia marito e due figlie. La sua vita è cambiata un anno fa, quando ha scoperto di avere un cancro. Purtroppo, nonostante le cure non ce l’ha fatta. Il suo cuore ha cessato di battere oggi a Cagliari, all’Hospice, gettando nello sconforto le tantissime persone che la conoscevano. Sui social sono tanti i messaggi di cordoglio: “Ciao Cry questo bacio vola alto nel cielo solo per te. Ti voglio bene”, scrive Alex Deplano, che ha anche pubblicato una foto della Carluccio. A ricordarla bene è un’amica d’infanzia, l’imprenditrice Clara Pili: “Ci conoscevamo sin da piccole, facevamo danza classica. Le nostre mamme erano amiche, abbiamo trascorso estati e compleanni insieme. Si è laureata in medicina, e si è trasferita in Spagna dove si è sposata e ha avuto due figlie. L’anno scorso ha scoperto di avere un tumore al seno, ha fatto tutti i cicli di chemio”.

 

I mesi sono passati. “L’ultimo ciclo di chemio, però, non è andato come previsto e, nonostante le cure, non ce l’ha fatta. L’hanno riportata a Cagliari, a luglio, in eliambulanza, ma era in coma. Sono distrutta per la sua scomparsa, è un pezzo della mia adolescenza e della mia infanzia che se ne va”. Il funerale sarà venerdì.

L'articolo Lacrime a Cagliari, muore a 47 anni Maria Cristina Carluccio: “Ora vola alto” proviene da Casteddu On line.

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.