Ghilarza

La tradizione del pane, i costumi e gli usi riscoperti in un’opera che raccoglie le testimonianze di 43 informatori orali

Come veniva sfornato il pane a Ghilarza agli inizi del Novecento? Quali erano i riti che accompagnavano le cerimonie di matrimonio in paese nei primi decenni del secolo scorso? Come ci si abbigliava, e quali erano i giochi e i passatempi nel secondo dopoguerra?

A rievocarne memoria sono gli abitanti del paese del Guilcier, protagonisti di un’antologia di ricordi sulla storia del comune nel primo Novecento intitolata “Raccontando Ghilarza”, curata da Francesca Demelas.

Il volume raccoglie circa 150 testimonianze di 43 informatori orali.

Diversi sono gli argomenti trattati nel testo: dalla guerra al lavoro, dal battesimo al matrimonio, dalla produzione del latte e del formaggio al gioco e ai divertimenti.

Il libro, appena dato alle stampe dall’Editoriale Documenta, per la direzione scientifica della Biblioteca di Sardegna, sarà presentato sabato 20 novembre alle 17 presso l’auditorium comunale di Ghilarza.

Saranno presenti l’autrice Francesca Demelas e l’assessora comunale alla Cultura, Paola Flore.

Giovedì, 18 novembre 2021

 

Se ritieni che questa notizia possa essere integrata con ulteriori informazioni o con foto e video inviaci un messaggio al numero Whatsapp 331 480 0392

Fonte: Link Oristano

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.