Il sospetto che fosse la temuta variante Omicron, che si sta rapidamente diffondendo in Europa e ha iniziato ad affacciarsi in qualche regione italiana, è stato immediato. Risultato positivo al Covid qualche ora dopo il rientro in Sardegna con il volo Roma-Alghero di domenica scorsa, 130 persone a bordo, il passeggero arrivava dal Sudafrica dopo uno scalo in Olanda. Questa mattina, come anticipato ieri notte da Casteddu online, la conferma dal laboratorio di Microbiologia e Virologia dell’Aou di Sassari diretto da Salvatore Rubino: Omicron è ufficialmente entrata in Sardegna. “C’erano tutti gli elementi per pensare a Omicron”, spiega Rubino. “Nei giorni scorsi, appena scoperta la positività, abbiamo effettuato un test rapido e abbiamo rilevato che si trattava di una variante, ma sicuramente non era la Delta. A quel punto, considerando da dove proveniva il positivo, eravamo abbastanza sicuri, e ieri notte abbiamo avuto la conferma”.

Intanto, è risultato negativo il tampone effettuato sui 130 passeggeri che hanno viaggiato insieme a lui, ma restano in quarantena, perché dovranno essere sottoposti a un secondo test nelle prossime ore. Sullo stesso aereo viaggiava anche la squadra sassarese di calcio Torres: giocatori, tecnici e dirigenti sono stati immediatamente sottoposti al test e, in attesa della conferma alla negatività dalla seconda verifica, non potranno disputare la partita con l’Afragolese, che è stata rinviata a data da destinarsi.

Cosa cambia adesso con l’arrivo della variante Omicron? “Per ora non cambia tantissimo, ma questa variante si sta espandendo molto rapidamente e nel giro di due mesi caccerà e soppianterà la Delta. Dai dati mondiali e nazionali – sottolinea Rubino – questa variante non sembra particolarmente virulenta, ma servono ancora studi per approfondire. Intanto, la sequenza che abbiamo eseguito è stata caricata sulla piattaforma dell’Istituto superiore di Sanità per la sorveglianza genomica delle varianti di Sars-CoV2 (I-Co-Gen), che consente di emanare degli alert sulle sequenze di particolare interesse”.

Ieri l’Aou di Sassari aveva annunciato anche l’arrivo della variante Delta Plus nell’isola, contratta da una 60enne che ha contratto all’estero il mutante più contagioso di Delta. La donna è in quarantena e sta bene.

Intanto, in Sardegna la situazione del Covid registra sì un aumento di contagi come nel resto d’Italia ma una situazione ospedaliera decisamente sotto controllo (5% di riempimento nei reparti Covid e 6% nelle terapie intensive). Un solo paese, Fluminimaggiore nel Sulcis, è in zona rossa e lockdown, dal 25 novembre e prorogato fino al 15 dicembre, con il sindaco Marco Corrias che definisce la situazione “drammatica”, mentre sul fronte vaccini si registra un’accelerata sia per i booster che per le prime dosi.

 

 

 

 

L'articolo La variante Omicron in Sardegna è il decimo caso in Italia, Rubino: “Non sembra particolarmente virulenta” proviene da Casteddu On line.

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.