Il progetto voluto da Asd Sport e Salute di Nuoro ha coinvolto 3mila bambini di tutta la Sardegna

Dopo aver girato la Sardegna si conclude a Cagliari il calendario delle premiazioni di “interpreta la Città di Tablet”, concorso di idee dedicato al progetto “No Dipendenze”, che ha coinvolto più di 3000 bambini delle scuole di tutta la Sardegna. Il gran finale di questo lungo tour dedicato alle premiazioni si svolgerà domani sabato 18 dicembre alle 10 all'Istituto Salesiano “Don Bosco”, in via Sant'Ignazio da Laconi 64.

Grazie al contributo di esperti e professionisti del settore, il progetto voluto dall'Asd Sport e Salute (sostenuto dalla Fondazione di Sardegna, Enti e sponsor privati), culmina con gli incontri territoriali sotto la guida del presentatore e giornalista Roberto Betocchi. Sabato a Cagliari, e nel lungo e articolato progetto dedicato alle dipendenze, sempre più al centro della cronaca quotidiana, verranno consegnati i premi ai vincitori – 4000 euro destinati all'acquisto di materiale didattico – e il libro con i migliori disegni che hanno partecipato al concorso.

Non sarà solo una semplice premiazione: a Cagliari è prevista infatti la partecipazione di Viviana Lantini (assessora Servizi Sociali Comune di Cagliari), don Michelangelo Dessì (direttore dell'Istituto Don Bosco), Angela Quaquero (presidente Ordine Psicologi Sardegna), Giovanni Biggio (neuropsicofarmacologo), Giorgio Demurtas (presidente Coldiretti Cagliari), Annalisa Pusceddu (presidente Asd Sport e Salute), oltre a Bruno Denotti (presidente Asnet Sardegna), Chiara Obino (campionessa internazionale di Apnea e testimonial del progetto), Alessandro Zavaglia (ceo associazione culturale Sport e Salute via Toscana Nuoro) Luigi Cappai (area manager Infortunistica Tossani) e Gianluca Medas (attore e regista), per l'occasione autore della storia della Città di Tablet.

L'idea-progetto è quella di allontanare i giovani, soprattutto in questo periodo, dalle dipendenze, dalla noia, dall'abbandono, dalla dispersione motoria e scolastica e avvicinarli al mondo produttivo, sociale e culturale come parte attiva della comunità. Dal racconto scritto e interpretato sul palco da Gianluca Medas dal titolo “La Storia di Tablet”, i bambini delle scuole primarie hanno partecipato al primo concorso di idee creando un elaborato sul tema, suggerendo come gli abitanti della città omonima debbano vivere meglio con la tecnologia al servizio delle persone.

Fonte: La Nuova Sardegna

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.