La Sardegna ha l’indice Rt più alto d’Italia per la seconda settimana consecutiva: 1,38 (aggiornato al 31 marzo), c’è un calo rispetto all’1,54 di sette giorni fa ma si è ancora abbondantemente sopra quota 1,25, dato che consente di andare in zona arancione. L’Isola deve già scontare un’altra settimana in zona rossa, e alla voce nuovi casi si assiste a un leggero miglioramento: si passa da 1792 a 1635. Lo scenario di rischio è alto, di “tipo 3”: segnalati, anche, nel trend settimanale, duecentodiciannove focolai. Numeri ancora preoccupanti, quindi. E, mentre il Governo si prepara ad annunciare la road map per le riaperture, l’Isola è ben distante da numeri di zona gialla. Ecco, nel dettaglio, gli indici Rt delle altre regioni italiane: Abruzzo: 0.92; Basilicata: 1,08; Calabria: 0.9; Campania: 1; Emilia-Romagna: 0.78; Friuli Venezia Giulia: 0,72; Lazio: 0.79; Liguria: 1; Lombardia: 0.78; Marche: 0.9; Molise: 0.79; Piemonte: 0.75; Bolzano: 0.87; Trento: 0.87; Puglia: 0.89.

 

L'articolo La Sardegna in zona rossa ha l’indice Rt più alto in Italia: 1,38 e 1635 nuovi casi in sette giorni proviene da Casteddu On line.

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.