“La sanità non è una merce. Diritto alla cura da garantire a tutti”
La Federazione oristanese di Rifondazione accusa la Giunta Solinas e l’Ats di favorire i privati

Continui tagli ai servizi negli ospedali, mancanza di strumenti di protezione per il personale sanitario, carenza di medici di medicina generale sul territorio. Ecco come si favorisce la sanità privata a discapito di quella pubblica. “La situazione in provincia di Oristano è più grave, ma è solo l’anticipo di ciò che sarà in tutta la Sardegna”. La Federazione di Oristano di Rifondazione Comunista attacca la Giunta regionale e l’Ats per il diritto alla salute calpestato in città, in provincia e su tutto il territorio regionale.

“Di fatto la Giunta regionale e l’Ats stanno bloccando la sanità pubblica ad oggettivo vantaggio della sanità privata, che ha ripreso a pieno ritmo la propria attività arrivando ad attivare nuovi servizi e reparti”, scrive Rifondazione.

“La Giunta di fatto ha decretato il ‘lockdown’ della sanità pubblica, bloccando l’attività ospedaliera nei grossi e piccoli centri (che potrebbe portare alla chiusura di reparti e ospedali) e i servizi territoriali, impedendo la effettuazione della gestione delle malattie croniche ed oncologiche. Si possono prenotare solo visite urgenti e a breve sono bloccate le prenotazioni per le visite di controllo e programmate”.

La mancata ripresa delle normali visite specialistiche ospedaliere e territoriali favorisce e incentiva, secondo la Federazione di Oristano di Rifondazione Comunista, il ricorso alle strutture private, in convenzione o a pagamento, aggravando però le condizioni delle fasce più deboli della popolazione e favorendo il trasferimento di risorse finanziarie dal pubblico al privato.

“Il diritto alla cura è consentito solo a coloro che se la possono pagare. Una buona amministrazione regionale dovrebbe bloccare o almeno ridurre questo processo, che di fatto viene incentivato”. Secondo la nota di Rifondazione, l’assessore Nieddu dovrebbe preoccuparsi “di far funzionare la sanità pubblica, garantendo gli operatori sanitari col rispetto delle norme di sicurezza e dotandoli dei dispositivi di protezione individuale”.

Lunedì, 20 luglio 2020

L'articolo “La sanità non è una merce. Diritto alla cura da garantire a tutti” sembra essere il primo su LinkOristano.it.

Fonte: Link Oristano

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.