Oristano

L’amministratore delegato dell’azienda lombarda ha fatto tappa allo stagno di Cabras e a Is Arutas

Nei giorni scorsi Dario Scotti – l’amministratore delegato della “Riso Scotti” – è venuto in Sardegna per visitare le aziende della Sapise e conoscere meglio l’Oristanese. Si rafforza così il legame strategico tra la cooperativa agricola Sardo Piemontese Sementi e la lombarda Riso Scotti, che a partire dal 2022 commercializzerà in esclusiva mondiale il riso nero aromatico Venere coltivato dai produttori della Sapise.

Scotti ha visitato le aziende Falchi, Ferrari, Vacca e Sanna, ma ha anche ammirato alcune delle più belle spiagge del Sinis e lo stagno di Cabras.

Nelle scorse settimane, il riso Venere con il marchio Scotti era stato presentato al Cibus, il Salone internazionale dell’alimentazione di Parma, e a Colonia, in Germania, alla fiera Anuga.

“Sono grato a Sapise per l’opportunità che ci ha affidato nel proporre Venere in Italia e nel mondo”, ha detto Dario Scotti. “È una sfida che raccogliamo con l’entusiasmo e la grinta che caratterizzano la nostra azienda, e l’impegno a valorizzare al massimo un’eccellenza tutta italiana”.

“Sottolineo in particolare la matrice tricolore di questo riso straordinario”, ha proseguito l’amministratore delegato della Riso Scotti, “perché proprio lì risiede la sua unicità. Ho avuto personalmente modo di respirare le origini, la terra, questa provenienza forte fatta di radici ed esperienza. Vengo infatti da alcuni giorni trascorsi a Oristano, con gli amici di Sapise, durante i quali ho avuto modo di vivere da vicino e comprendere come gli agricoltori della cooperativa coltivino letteralmente qualità”.

“Le risaie sarde sono un esempio nobile di lavoro, studio, ricerca, tecnologia… “, ha detto ancora Scotti. “E poi hanno un ingrediente esclusivo che rende tutto raro ed irripetibile: le persone! Cuore e passione per me vengono prima, perché senza la loro spinta tutto si rallenta e diventa più incolore. Qui in Sardegna ho avuto l’ennesima riprova del valore umano imprescindibile. Sono sinceramente galvanizzato all’idea di contribuire al successo di Venere: ne sento la responsabilità, ma provo anche una grande gioia nel cercare di scrivere un capitolo unico nel riso. E di questo ringrazio Elisabetta Falchi, tutti i soci e il team di lavoro della cooperativa”.

“La visita di Dario Scotti in Sardegna ribadisce ancora una volta l’entusiasmo e il grande interesse della sua azienda per il Venere, per la nostra filosofia di produzione e per i percorsi di sostenibilità intrapresi dalla cooperativa Sapise”, ha dichiarato la presidente della Sardo Piemontese Sementi, Elisabetta Falchi.

“Anche io sono particolarmente soddisfatta”, ha detto Falchi, “perché l’accordo si non si limita al consueto contratto di fornitura di riso a una industria risiera, ma va ben oltre. Stiamo lavorando a un vero progetto di filiera, dal campo alla tavola, da costruire insieme”.

“Da sempre questo è stato il nostro obiettivo”, continua la presidente della Sapise, “e ora siamo certi di aver trovato in Riso Scotti il giusto partner per realizzare questo percorso. Scotti punta molto su Venere: lo testimonia l’ampia gamma di prodotti speciali e alcuni assolutamente innovativi presentati sia a Cibus di Parma sia all’Anuga di Colonia, pensati per essere conosciuti dai consumatori italiani e internazionali. Perché Venere non è solo un prodotto di assoluta qualità, garantito dalle rigorose certificazioni di filiera e di sostenibilità, ma è anche il simbolo di un’agricoltura moderna, che affonda le sue radici nella tradizione ma è sempre più attenta alle proprietà nutritive di ciò che produce e soprattutto alla salvaguardia dell’ambiente e delle nostre campagne”.

Riso Scotti visita in Sardegna

Venerdì, 5 novembre 2021

Se ritieni che questa notizia possa essere integrata con ulteriori informazioni o con foto e video inviaci un messaggio al numero Whatsapp 331 480 0392

Fonte: Link Oristano

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.