“La Regione non è in grado di gestire le concessioni demaniali”
I Progressisti contro la Giunta Solinas dopo lo scippo delle competenze ai Comuni

Hanno levato ai Comuni le competenze sulle concessioni demaniali marittime, ma adesso “in Regione non c’è alcuna organizzazione per rispondere ai concessionari che vorrebbero organizzare le proprie attività: né un numero di telefono né un indirizzo email a cui sottoporre i dubbi che una legge sbagliata e scritta male avrebbe di sicuro procurato. Tutto questo a inizio maggio, quando chi governa e si auto-racconta come pronto a puntare sul turismo dovrebbe essere in prima linea al fianco dei concessionari”.

Il gruppo dei Progressisti in Consiglio regionale va all’attacco della Giunta Solinas, dopo aver registrato i timori fra gli operatori del settore. “Sulle concessioni demaniali marittime ancora una volta l’incapacità del presidente della Regione e del suo assessore agli Enti locali, con la furia accentratrice che li contraddistingue, danneggia lavoratrici e lavoratori che tentano di ripartire in un momento di crisi pesantissima”, si legge in un documento dei Progressisti. “Mentre parlano dell’avvio della stagione turistica in grande stile, si ritrovano con uffici sguarniti che non sono in grado di dare risposte agli operatori che lavorano sugli spazi pubblici nelle spiagge, con concessioni che offrono servizi alle cittadine, ai cittadini e ai turisti che frequentano i nostri litorali. Tutto dopo aver ritirato le deleghe ai Comuni e aver commissariato gli enti locali che volevano applicare in questa direzione le norme che valgono in tutta Europa”.

Il motivo? «Non valutano le conseguenze delle loro decisioni e delle norme che fanno approvare alla loro maggioranza in Consiglio regionale. Dovevano restituire qualche favore elettorale», dice Massimo Zedda per i Progressisti, «e invece finiscono per mandare in crisi anche i propri amici. Avevamo cercato in tutti i modi di spiegare loro come sarebbe andata a finire, ma la fame di potere è più forte di qualunque ragionamento».

Secondo notizie raccolte dal gruppo di minoranza, Solinas sta pensando a “una direttiva che riporterebbe in capo ai Comuni la gestione degli atti sino al 30 settembre”. Ma sarebbe solo un rinvio del problema: “La norma approvata qualche mese fa dalla maggioranza di centrodestra, inserita come emendamento intruso nella discussione sulla legge sulle Province, deve tornare in Consiglio regionale e deve essere cancellata”, scrivono i Progressisti. “Presenteremo una mozione in questo senso perché non è possibile che a pagare gli errori del presidente, della Giunta e della maggioranza siano sempre gli enti locali che devono far applicare le loro norme sbagliate e i lavoratori che cercano di reagire alla crisi economica in un periodo difficilissimo”.

Venerdì, 7 maggio 2021

L'articolo “La Regione non è in grado di gestire le concessioni demaniali” sembra essere il primo su LinkOristano.it.

Fonte: Link Oristano

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.