La rabbia dell’estetista di Marrubiu: “18 cittadini hanno chiamato il 112 perchè avevo metà serranda alzata”

Lei, la sua aiutante e il tecnico con mascherine e guanti ben fissati. Poi, all’improvviso, la “sorpresa”: la visita di due carabinieri. Il motivo? La sua attività commerciale, un centro estetico in via Napoli, a Marrubiu. Chiuso, ma con la serranda alzata a metà, quel tanto che basta per far scattare una pioggia di telefonate di sos alla caserma cittadina. A voler utilizzare un eufemismo, è amareggiata Patrizia Montis, estetista 39enne: “I militari mi hanno detto di aver ricevuto diciotto telefonate, da parte di altrettanti cittadini, che segnalavano che io avessi riaperto il mio salone. Falsissimo, stavo solo facendo montare il registratore di cassa telematico, obbligatorio dal primo giugno. Per fortuna, ho dimostrato tutto e non mi è stata fatta nessuna multa. Sono però schifata”, afferma la Montis, “non capisco se questo Coronavirus abbia trasformato molta gente in improvvisati sceriffi o cos’altro”. La donna, titolare di un centro estetico anche a Cagliari, come tutti i suoi colleghi sardi è ferma da ormai due mesi.

“C’è chi ha detto che, visto il periodo di crisi, la gente fosse migliorata. Non tutti, a quanto pare”, osserva l’estetista. “Era tutto in regola e non sono stata multata, domani devo iniziare la sanificazione del locale, penso che chiamerò direttamente io i carabinieri per avvisarli, prima che lo faccia qualcun altro”.

L'articolo La rabbia dell’estetista di Marrubiu: “18 cittadini hanno chiamato il 112 perchè avevo metà serranda alzata” proviene da Casteddu On line.

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.



Radio Fusion

Pizzeria da Birillo

Offerte di Lavoro in Sardegna

Sinnai Notizie