Le forze dell'ordine a turno verificano l'autocertificazione in possesso dei passeggeri. Consentito spostarsi solo per motivi di necessità, lavoro e salute

LA MADDALENA. Il prefetto ha ordinato i controlli al porto dell'isola, da venerdì scorso in zona rossa. Capitaneria di porto, carabinieri, polizia, guardia di finanza e polizia municipale si alternano per verificare il possesso delle autocertificazioni dei passeggeri che si imbarcano e sbarcano a Palau e la Maddalena. 

Le limitazioni della zona rossa imposte dopo i 12 casi di variante inglese su un totale di 33 contagiati da Coronavirus, stabiliscono che ci si possa muovere dal comune solo per motivi di necessità, salute e lavoro. 

Prosegue intanto lo screening della popolazione su base volontaria organizzato dalla Regione e dall'Ats. I dati sui contagi sui primi 3348 tamponi per ora restano ufficiosi e sono sotto le 20 persone.  Il totale della popolazione si attesta in poco più di 10mila residenti. A tampone sono sottoposti anche i non residenti che lavorano alla Maddalena. 

Nella giornata di oggi, primo marzo, prosegue lo screening dei cittadini per tracciare il quadro della diffusione del virus e valutare le eventuali nuove misure di contenimento. 

 

Fonte: La Nuova Sardegna

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.