La relazione di un agronomo lo ha definito pericoloso aprendo così la strada all'abbattimento

LA MADDALENA. Aveva 93 anni il pino marittimo davanti all'ufficio postale abbattuto nella mattina di oggi, 30 ottobre. Una decisione considerata necessaria, ma che ha comunque generato reazioni contrastanti.

Gli operai del Comune sono intervenuti dopo la relazione di un agronomo - a cui il Comune aveva affidato il censimento di tutti gli alberi in area urbana - che ha firmato la condanna a morte dell'albero centenario: la debolezza delle sue radici lo rendevano instabile e pericoloso. Le radici inoltre, andando alla ricerca di acqua per nutrirsi, avevano anche sollevato il basolato e l'asfalto sulla strada. Il suo taglio consentirà di sistemare l'area parcheggio al fianco dell'ufficio postale.

L'abbattimento del pino secolare non è piaciuta a molti che criticano la leggerezza con cui l'albero è stato tagliato, senza pensare a una soluzione alternativa. (andrea nieddu)

 

Fonte: La Nuova Sardegna

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.