Metti una domenica a pranzo, il primo di agosto e segui le olimpiadi in tv, ancora con la delusione del fioretto maschile che non va oltre il quinto posto. Ci pensa Gianmarco Tamberi nel salto in alto a pari merito con Barshim a farci esultare per la conquista di un oro sofferto, forse inaspettato e praticamente stupendo, è un oro nell’atletica che fa esultare l’Italia intera.

L’impresa dell’atleta delle fiamme oro è riassunto nelle lacrime del padre che si lascia andare nelle tribune dello stadio Kokuritsu Kasumigaoka Rikujō di Tokio, oro nel salto in alto, Tamberi salta ordinato e concentrato sino alla fine, quando i giudici chiedono se è il caso di uno spareggio con Barshim e entrambi accettano la condivisione di un oro che è strameritato, conquistato con il cuore. Il pranzo volge al termine e quest’emozione sarebbe sufficiente ad appagare questa domenica di Agosto, ma c’è la finale dei 100 metri piani e in pista c’è l’italiano Marcell Jacobs, in corsa con i mostri sacri del mondo della specialità. Partenza secca e decisa e progressione spaventosa, Marcell va a scrivere la storia delle olimpiadi italiane, andando a conquistare l’oro con un tempo incredibile (9.80) ma che ci frega a noi del tempo, l’Italia riscatta in maniera dirompente alcune delusioni ricevute in altri sport e si gode questa splendida giornata d’oro conquistata nell’atletica mondiale, una giorna storica che non dimenticheremo mai.

L'articolo La domenica d’oro di Tokyo per gli Azzurri: Jacobs e Tamberi incredibili alle Olimpiadi proviene da Casteddu On line.

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.