Una roulotte-caravan rubata e una famiglia disperata. Il mezzo, targato CA004611, è di proprietà di Mario Mura, famoso giostraio di Lanusei, da mesi fermo per l’emergenza Coronavirus, protagonista di tanti spettacoli anche a Cagliari. È uno dei componenti più conosciuti della famiglia di giostrai che, da decenni, porta divertimento in tante piazze sarde: “La roulotte è sparita da via Girasole, a Tortolì, dove abbiamo un terreno. Ho già denunciato tutto alle Forze dell’ordine”, spiega Mura, contattato da Casteddu Online, “dentro c’erano delle verande, pompe dell’acqua e altra attrezzatura. Il danno è di almeno cinquemila euro”. Una doccia gelata, il furto della roulotte: “Arriviamo da mesi duri, a luglio dobbiamo finalmente tornare in piazza per oltre un mese”.

La vettura rubata, una Roller Raphael, come si legge nella denuncia fatta da Mura ai carabinieri di Tortolì, conteneva al suo interno anche “cinque pompe lunghe 50 metri l’una, una bombola del gas da 25 chili, letti e materassi”. Mura lancia un appello: “Non sono assicurato. Chiunque l’abbia vista mi contatti al +393494133769. Mi serve tantissimo, se chi l’ha presa me la vuole restituire basta che la riporti nel nostro terreno”.

L'articolo La disperazione di Mario Mura, giostraio di Lanusei: “La mia roulotte rubata nelle campagne, restituitemela” proviene da Casteddu On line.

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.