Top scorer per la Dinamo Bilan (17 punti)

Un secondo quarto da brividi e tre rimbalzi offensivi consecutivi concessi nei momenti decisivi condannano la Dinamo sul campo della De’Longhi Treviso, nel matinée della ventiseiesima giornata della serie A di basket. Sul parquet incrociato del PalaVerde, al cospetto della squadra più in forma del campionato, la squadra di Gianmarco Pozzecco perde per 89-85 ma resta saldamente in zona playoff.

Reduci dai problemi fisici legati al Covid-19 e alla lunga serie di impegni ravvicinati, alla settima gara negli ultimi 15 giorni i biancoblù partono discretamente (19-22), ma nel secondo quarto vengono letteralmente spazzati via dalla squadra di Menetti, trascinata da Mekowulu e Sokolowski, che piazza un break di 18-2 va al riposo sul 51-38. Treviso tocca il massimo vantaggio sul +16, 54-38, in avvio del terzo periodo, poi il Banco di Sardegna inizia lentamente ma con costanza a recuperare. Dal 74-64 della terza sirena, i sassaresi mettono la freccia con Gentile sul 78-79 a poco più di 5 minuti da fine partita ed entrano negli ultimi 3’ sull’80-83. A quel punto, complice anche la stanchezza di Bilan e compagni, Treviso trasforma tre rimbalzi offensivi in 8 punti e riprende in mano la gara, chiudendo sull’89-85.

Top scorer per la Dinamo Bilan (17 punti). In doppia cifra anche Bendzius (14), Kruslin (13) e Spissu (10). Prossimo impegno mercoledì al PalaSerradimigni contro Milano.

Fonte: La Nuova Sardegna

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.