Da applausi ancora una volta capitan Devecchi e Spissu

TRENTO. Stanca, stanchissima la Dinamo, spossata. Troppo sfinita per poter pensare di reggere l’urto di Trento, che ha vinto nettamente: 92-78. Anche il viaggio ha influito, ma più di tutto ha pesato lo sforzo sostenuto mercoledì nel vittorioso match di Champions contro Tenerife, e le assenze.

Ieri nell’anticipo della serie A di basket i biancoblù hanno dovuto ancora una volta fare a meno di Treier e Kruslin (Covid) oltre che di Pusica (infortunato). Si è rivisto in campo Gentile, sì, ma ancora ben distante dalla miglior forma. Così dopo un primo quarto a denti stretti (17-13) e un secondo parziale già in salita (45-32 all’intervallo) i biancoblù sassaresi hanno man mano mollato, affondando oltre i 20 punti di gap.

Inutile l’ottima prestazione di Bendzius (17 per lui già all’intervallo, 25 alla fine), perché al resto della squadra è mancata soprattutto la lucidità.

Palle perse, banali errori sottomisura, gli americani sotto tono, Tillman soprattutto. 75-49 (-26) al 30’, nell’ultimo quarto c’è una reazione d’orgoglio ma i numeri alla fine sono impietosi, con tra l’altro 20 palle perse.

Finale 92-78, da applausi ancora una volta capitan Devecchi (4/4 al tiro con 3/3 da 3 punti), e Spissu in evidenza come sempre alla voce assist: 10.

Fonte: La Nuova Sardegna

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.