I biancoblù fanno visita alla lanciatissima De'Longhi di Menetti. Dopo la botta del Covid-19, Spissu e compagni vogliono tornare alla vittoria

SASSARI. Uno dei clienti più scomodi in uno dei periodi più complicati della stagione, ma tanto da qui alla fine dei giochi non ci sarà neppure una partita facile. Servirà una Dinamo all'altezza, nel matinée del PalaVerde di Treviso. A mezzogiorno di oggi 11 aprile i biancoblù di Gianmarco Pozzecco scenderanno in campo contro una lanciatissima De'Longhi, che con una serie aperta di cinque vittorie consecutive è salita al sesto posto, in piena zona playoff. Sorvegliato speciale David Logan, a Sassari dal 2014 al 2016, uno dei grandi protagonisti della tripletta tricolore del 2014-'15.È proprio "playoff" la parolina magica che potrà dare ai sassaresi un po' di spinta in più: per Marco Spissu e compagni, una vittoria spalancherebbe matematicamente le porte della seconda fase e consentirebbe di restare agganciati a una delle prime quattro posizioni, che garantiscono il fattore campo nel primo turno. Ma i biancoblù sono già virtualmente qualificati e anche in caso di sconfitta potrebbero brindare alla partecipazione numero 10 ai playoff in undici campionati di serie A.Archiviata definitivamente la Champions League, con la vittoria su Bamberg, la Dinamo è attesa da un confronto decisamente complicato al cospetto di un gruppo che vive un momento di grande forma e piena fiducia.

Non lo stesso si può dire del Banco di Sardegna, che dopo le traversie legate al Covid-19 oggi scende in campo per la settima volta negli ultimi quindici giorni, la terza di questa settimana. La priorità è chiudere la mini-serie negativa, dopo i ko con Varese e Virtus.«Treviso è una squadra in ritmo - ha detto alla vigilia l'assistant coach biancoblù Edoardo Casalone - che ha fatto bene nelle ultime uscite e che sta esprimendo una buona pallacanestro. Noi abbiamo bisogno e voglia di tornare a vincere dopo la partita opaca di sabato scorso, dettata anche dalla stanchezza e un po' di pressione che ci può stare in questo momento soprattutto dei giocatori che sono stati fuori per infortuni e Covid. Affrontiamo una squadra in gas, ma è chiaro che in questo periodo tutte le squadre stanno cercando di raggiungere la forma migliore in vista della volata finale e della post season. Noi per cause esterne abbiamo bisogno di ricostruire ma i ragazzi hanno grande voglia di tornare in forma e andremo su un campo difficile per provare a esprimere la nostra pallacanestro».

Fonte: La Nuova Sardegna

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.