Il presidente vuole un Governo istituzionale. "Andare a elezioni anticipate sarebbe un rischio grossissimo per il Paese"

ROMA. Il presidente della Repubblica Mattarella ha convocato l'ex presidente della Bce Mario Draghi. L'intenzione è quella di affidargli la guida del Governo istituzionale che dovrebbe evitare le elezioni anticipate.

La crisi di governo era precipitata nella serata. Il mandato esplorativo affidato al presidente della Camera Fico era naufragato per i veti incrociati fra i partiti. A Fico non è restato altro che tornare al Quirinale per riferire a Mattarella che la maggioranza per formare il governo non c'è.

Il presidente della Repubblica quindi ha rilasciato una dichiarazione in diretta in cui ha sottolineato come andare alle elezioni anticipate sarebbe un grave rischio per il Paese, viste le emergenze in atto, a cominciare dalla pandemia, per proseguire con la necessità di presentare all'Ue il piano per l'utilizzo dei fondi del recovery fund. "Nelle nazioni dove si è votato in questo periodo _ ha ricordato _, perché scaduti quei governi, c'è stato un aumento di contagi".

Mattarella ha fatto quindi appello a tutte le forze politiche, e si augura un governo di alto profilo istituzionale che porti avanti le sfide che attendono l'Italia. Poco dopo la notizia della convocazione al Quirinale di Draghi

Fonte: La Nuova Sardegna

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.