La Chiesa chiude la piazza Cattedrale di Oristano. Il sindaco: “C’è un cantiere”
Dopo le polemiche sulla sporcizia e le serate dei giovani. Problema mai risolto la gestione di questo spazio

La Chiesa arborense ha deciso di chiudere la  piazza Cattedrale a Oristano,  trovando soluzione al problema del degrado che nelle ultime settimane, accompagnava le serate: bottiglie, lattine e bicchieri buttati un po’ ovunque.

Stamane in piazza è comparsa una recinzione che delimita il perimetro esterno e impedisce gli accessi.

Una soluzione che va in alternativa al dialogo avviato ieri dal sindaco Andrea Lutzu con i giovani che popolano la piazza e che sono finiti nel mirino. Il sindaco con gli assessori Gianfranco Licheri e Maria Bonaria Zedda ieri aveva incontrato una loro rappresentanza e per stasera aveva annunciato anche una sua visita. Evidentemente così non sarà.

“La chiusura della piazza era stata prospettata già nei giorni scorsi”, commenta il sindaco Andrea Lutzu. “Non pensavo che avvenisse in tempi così rapidi, ma evidentemente ha pesato molto la preoccupazione che è all’origine di questa decisione: la piazza in questo periodo è uno spazio di cantiere per i lavori che si stanno eseguendo in Cattedrale e ci sono precise responsabilità da non sottovalutare. Nei giorni scorsi aveva destato allarme il fatto che alcuni giovani avessero oltrepassato anche la recinzione dell’area occupata dall’impresa impegnata nei lavori”.

La vicenda ripropone, comunque, il problema della gestione della piazza Cattedrale: appartiene alla Chiesa, ma è diventato un parcheggio pubblico ed è comunque destinataria di servizi comunali quali la raccolta dei rifiuti, la cura del verde e la rete di illuminazione pubblica. Nessuna amministrazione comunale sinora ha mai ben regolamentato questi aspetti.

Sabato, 13 giugno 2020

L'articolo La Chiesa chiude la piazza Cattedrale di Oristano. Il sindaco: “C’è un cantiere” sembra essere il primo su LinkOristano.it.

Fonte: Link Oristano

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.