WhatsApp-Image-2023-01-24-at-10.10.23-653x367 La battaglia di mille sardi senza lavoro: “Fateci subito lavorare alla Regione”Gli idonei di Laore tornano alla carica e protestano sotto il Consiglio regionale. Hanno vinto il concorso per lavorare in Regione nel 2021 ma non sono stati mai chiamati. Capitanati da Luca Locci dell’Sgb, sono tornati a urlare tutta la loro disperazione a quei politici che, a detta loro, li hanno dimenticati. E puntano il dito anche contro altri concorsi, banditi, che hanno portato gli idonei a finire ancora di più nell’ombra. “Rappresentiamo i mille idonei e chiediamo che venga inserito nella Finanziaria un emendamento che dia precedenza alle nostre graduatorie. Accogliete le nostre istanze”, urla Francesca Cherchi. “Lo scorrimento della nostra graduatoria permetterebbe anche di dare, di sopperire alla carenza di personale in Regione e così sarebbero anche rispettati gli indirizzi politici dati a suo tempo e che hanno indotto diverse agenzie ad attingere alla nostra graduatoria. Molte altre”, aggiunge Alessandra Cardia, “hanno bandito concorsi, uno sperpero di risorse pubbliche”. “È giusto lo scorrimento di una graduatoria già valutata, vogliamo essere inseriti subito nel sistema lavorativo regionale”, aggiunge Francesca Serra Talana, “anche così si combatte lo spopolamento della nostra regione”.