L’sos di due giovanissimi sardi: “Bloccati in Corsica, disoccupati e senza soldi per tornare”

È un doppio sos, l’ennesimo, legato a sardi in giro per il mondo e bloccati a causa dell’emergenza Coronavirus. Nel caso di Christopher Porcu e Emanuela Pau, però, l’Isola dista solo poche miglia, ma è comunque irraggiungibile. I due hanno raccontato la loro vicenda alla nostra redazione: “Siamo a Porto Vecchio, in Corsica. Sino a un mese fa ho lavorato come manovale, avevo uno stipendio di circa 1800 euro e ne dovevo pagare quattrocento per l’affitto di una casa”. Poi, anche il suo datore di lavoro ha deciso di fermare tutte le attività: “Da un mese non lavoro più”, racconta Christopher Porcu, “insieme alla mia compagna abbiamo un tetto sicuro grazie alla generosità di un’amica, ma vogliamo tornare nella nostra Sardegna”. Il diciottenne afferma di aver contattato “la Farnesina e l’ambasciata italiana in Francia”, ma senza ottenere nessun risultato. Meglio: “Mi hanno detto che potremmo prendere un traghetto sino a Livorno, quelli diretti per la Sardegna sarebbero bloccati o farebbero pochissime corse”.

“Inoltre, la mia compagna è incita del nostro secondo figlio, tra meno di un mese dovrà partorire. È assurdo, siamo praticamente prigionieri in un’altra Isola. Vogliamo solo ritornare a casa. Abbiamo pochi soldi che non penso bastino per il viaggio”, sostiene Porcu, che lancia un doppio appello: “C’è qualcuno delle istituzioni sarde che ci può aiutare? E c’è qualcuno che può donarci un po’ di soldi? Chiunque possa aiutarci mi può chiamare, via WhatsApp, al +393889051199”.

L'articolo L’sos di due giovanissimi sardi: “Bloccati in Corsica, disoccupati e senza soldi per tornare” proviene da Casteddu On line.

Fonte: Casteddu On Line

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.



Radio Fusion

Pizzeria da Birillo

Offerte di Lavoro in Sardegna

Sinnai Notizie