Gli inquirenti al lavoro per dare un nome a chi ha ucciso Mario Sedda

SASSARI. Non solo indumenti con tracce ematiche, un telefonino e qualche oggetto, anche le immagini registrate da alcune telecamere che potrebbero avere inquadrato una visuale "utile alle indagini" e quindi anche il possibile passaggio di chi ha ucciso il 39enne di Porto Torres Mario Sedda. L'uomo, come rilevato nell'autopsia, ha ricevuto una coltellata frontale al cranio con un'arma strana: la lama soprattutto, in ceramica. La ferita non era stata rilevata nelle prime fasi degli accertamenti nella campagna in cui è stato ritrovato il cadavere (anche per le condizioni del corpo) ma non è sfuggita all'esame del medico legale.

Il servizio completo sul giornale in edicola e nella versione digitale

Fonte: La Nuova Sardegna

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.