Esordio del taser a Cagliari. Il primo arresto in città eseguito con l’ausilio della pistola elettrica è avvenuto ieri sera sulla 130. In manette per resistenza a pubblico ufficiale un nigeriano, noto alle forze dell’ordine. A condurre l’operazione i carabinieri. Il taser, affidato, a Polizia, Carabinieri e Guardia di Finanza,  è una pistola elettrica che lancia 2 piccoli dardi capaci di  produrre una scarica ad alta tensione (50 mila volt) di cinque secondi. L’impiego è alternativo a quello dell’arma da fuoco, nei casi in cui sia necessario immobilizzare temporaneamente un soggetto. La pistola va prima mostrata senza essere estratta e solo se il soggetto persiste il suo intento criminoso allora l’agente è autorizzato a impugnarla e a sparare il colpo.
Non è necessario che raggiunga la cute, ma è sufficiente che si pianti negli abiti e chi viene colpito resta stordito e paralizzato.

Ieri il primo caso a Cagliari. Quando i carabinieri hanno fermato per il reato di resistenza a pubblico ufficiale un cittadino nigeriano, 35enne, senza fissa dimora, noto alle forze dell’ordine. L’africano, con la propria auto, stava creando problemi alla circolazione stradale in via Ticca. Fermato dai militari, è ripartito improvvisamente la marcia, incurante del rischio di investire uno dei carabinieri. Successivamente, è stato intercettato sulla 130 a Elmas, e la scena si è ripetuta. Solo che stavolta i militari hanno infranto entrambi i finestrini anteriori per bloccare il malvivente. L’uomo, dopo aver aperto la portiera e tentato di aggredire uno dei militari, è stato colpito da un dardo esploso dalla pistola ad impulsi elettrici “taser mod. x2”, in dotazione. Il primo caso a Cagliari.

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.