L’appalto da 36 milioni per guanti a mascherine: tutti i dubbi dei Progressisti
Interrogazione in Consiglio regionale sulla gara indetta in urgenza

Tempi, modi e trasparenza della gara d’appalto indetta in urgenza dalla Regione per i dispositivi medici, i dispositivi di protezione individuale e i guanti da destinare agli ospedali della Sardegna: con una interrogazione in Consiglio regionale, i Progressisti (primo firmatario Francesco Agus) chiedono chiarimenti sull’appalto da oltre 36 milioni per le forniture alle aziende sanitarie.

In primo luogo, fondamentale per il funzionamento del sistema sanitario, la tempestività della gara. Il presidente della Regione e l’assessore della Sanità dovranno spiegare se le aziende sanitarie – nelle richieste trasmesse alla Centrale di committenza – abbiano tenuto conto della possibilità di una seconda ondata della pandemia: se cioè sia garantita “nel più breve tempo possibile la disponibilità immediata di un numero adeguato di dispositivi di protezione necessari per la sicurezza di tutto il personale impiegato nelle strutture sanitarie pubbliche”.

Da chiarire poi se la procedura di gara e la conseguente attività delle aziende sanitarie che hanno richiesto la fornitura di materiali “risultino conformi alla disciplina regionale in materia di appalti approvata nel febbraio 2019 dalla Giunta regionale per tutto il Sistema regione” e, in particolare, se le aziende sanitarie abbiano nominato i soggetti che verificheranno la corrispondenza tra il materiale sanitario indicato nel bando e quello fornito dagli appaltatori, senza i quali sarà impossibile distribuire guanti, camici e visiere al personale impegnato nelle corsie degli ospedali.

Anche a queste figure è legato il fondo per gli incentivi previsto nella gara, pari a oltre 545mila euro: i Progressisti chiedono “quale sia la quota del fondo destinato al personale della Centrale regionale di committenza e quali siano nello specifico gli importi previsti per ciascuna della figure tecniche coinvolte nella gara d’appalto”. Inoltre, continua l’interrogazione, non è chiaro quale sia la quota del fondo incentivi destinata alle aziende sanitarie che, senza regolamenti interni, stando a quanto stabilito dalla disciplina regionale, potrebbero beneficiare di risorse rilevanti senza poterle utilizzare per il proprio personale.

Martedì, 6 ottobre 2020

L'articolo L’appalto da 36 milioni per guanti a mascherine: tutti i dubbi dei Progressisti sembra essere il primo su LinkOristano.it.

Fonte: Link Oristano

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.