I taxi introvabili a Cagliari, soprattutto la sera? Le colpe sono più di una, stando ai racconti degli stessi taxisti. I cagliaritani si lamentano con il Comune, un mese fa c’è stato un incontro tra l’assessore comunale alla Viabilità Alessio Mereu e i rappresentanti della cooperativa 4 Mori. Da un lato c’è la volontà di aumentare le licenze, dall’altro il muro totale e la richiesta di regolamentare gli Ncc e fare più controlli. Nel mezzo, schiacciati, ci sono i cagliaritani e i turisti. “Abbiamo denunciato chiarimente la situazione all’assessore Mereu, tra noi c’è chi non segue le regole del trasporto pubblico ma lavora per conto suo come i noleggiatori”, dice Mario Congera, presidente della 4 Mori. “Abbiamo una città che dice di essere turistica, ma lo dice e basta. Il servizio del Ctm si interrompe alle 22 e il bus notturno estivo non copre certo tutte le zone. Non possiamo farci carico di tutta la movida di Cagliari. Da regolamento possiamo andare in aeroporto a giorni alterni, ma ci sono dei taxisti prepotenti che fanno quello che vogliono e si scelgono anche i clienti. Se la corsa è breve non è conveniente”. Che fare? “Non certo aumentare le licenze. Le istituzioni devono aumentare i controlli”. Concorde con Conferma anche Massimo Orrù, il vicepresidente della coop di taxisti più numerosa a Cagliari, ben 70 auto su centocinque totali: “Aumentare le licenze non è la soluzione, almeno non ora. In inverno avremmo tante difficoltà. Dall’aeroporto lavorano molti colleghi che sperano di fare corse più lunghe e remunerative”, osserva. “Ma non siamo tutti cosí”, giura. “Il problema in città è il Ctm, a una c’era ora si interrompe. Noi non possiamo sostituirci ai pullman del servizio pubblico. E, per lavorare meglio, abbiamo proposto all’amministrazione comunale di poter passare con i nostri taxi, dalle 20, in via Manno e via Garibaldi”.

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.