Exit poll, Likud primo partito ma senza maggioranza

(ANSA) - TEL AVIV, 23 MAR - Il blocco del premier israeliano Benyamin Netanyahu ha avuto 54 seggi, mentre quello anti-Netanyahu 59. Bennett avrebbe ottenuto 7 seggi, secondo i primi exit poll diffusi da Canale 13 a chiusura delle urne in Israele.

Dai tre exit poll divulgati successivamente dalle reti televisive risulta che il Likud resta il primo partito di Israele, ma non dispone di una maggioranza di governo. Nei sondaggi ottiene 31-33 seggi dei 120 della Knesset. Al secondo posto i centristi di Lapid, con 18-16 seggi. La Lista araba unita - che alle passate elezioni aveva ottenuto 15 seggi - esce ridimensionata con 8-9 seggi. Il partito centrista Blu-Bianco di Benny Gantz ha sorpreso ottenendo 7-8 seggi. Successo relativo anche per i laburisti (7 seggi in tutti gli exit polls) e per Meretz (6-7). I tre exit polls concordano nell'assegnare 59 seggi ai partiti anti-Netanyahu e 53-54 al 'Blocco delle destre'. Il partito Yemina di Naftali Bennett, che non è schierato a priori con i due blocchi opposti, ottiene 6-8 seggi negli exit poll. (ANSA).

Fonte: La Nuova Sardegna

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.