Isolamento illegittimo? Battisti presenta una denuncia in procura
Nuove contestazioni dall’ex terrorista detenuto a Massama, dopo i problemi legati al cibo

Cesare Battisti

Cesare Battisti, tramite il suo legale, ha presentato una denuncia per abuso d’ufficio. L’ex terrorista ritiene illegittimo l’isolamento in cui si trova nel carcere di Massama, da gennaio 2019. L’avvocato Gianfranco Sollai ha chiesto alla procura della Repubblica di Roma di accertare eventuali responsabilità.

Secondo quanto riferisce il legale, Battisti avrebbe dovuto scontare in isolamento solo sei mesi, in base al provvedimento emesso dalla Corte d’Assise d’appello di Milano nel 1993.

L’avvocato Sollai, inoltre, contesta il fatto che il carcere di Massama non sia una struttura in grado di garantire il regime di “alta sorveglianza 2”, che consentirebbe comunque ai detenuti di partecipare alle attività del carcere e godere dell’ora d’aria.

Sulla mancanza di assistenza carceraria adeguata nel carcere di Massama per i livelli AS2 era intervenuto anche il garante comunale per i diritti delle persone private della libertà personale di Oristano, Paolo Mocci, in seguito alla protesta sulla qualità dei pasti inviata da Battisti al Tribunale di sorveglianza di Cagliari. L’ex terrorista nelle scorse settimane aveva presentato un reclamo per le porzioni di cibo scarse e incompatibili con le sue patologie.

Venerdì, 17 luglio 2020

L'articolo Isolamento illegittimo? Battisti presenta una denuncia in Procura sembra essere il primo su LinkOristano.it.

Fonte: Link Oristano

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.