Accusata di sedizione, avrebbe fometato violenze al Red Fort

(ANSA) - NEW DELHI, 22 FEB - Il tribunale di Delhi ha prorogato di un ulteriore giorno, dopo gli iniziali sei, la custodia preventiva per Disha Ravi, l'ambientalista ventiduenne nota ormai come la Greta indiana. Disha è stata prelevata dalla sua abitazione a Bangalore e portata a Delhi dove è stata arrestata il 13 febbraio, con l'accusa di avere stilato il "toolkit", lo strumento che contiene indicazioni per sostenere la mobilitazione degli agricoltori contro le leggi di riforma del commercio agricolo approvate a settembre.

Secondo la denuncia della polizia di Delhi, Disha, delle fondatrici del gruppo Fridays For Future India, il "toolkit" avrebbe contribuito a scatenare i disordini del 26 gennaio, quando la marcia dei trattori organizzata dagli agricoltori è degenerata in scontri al Red Fort di Delhi, unico episodio di violenza in quasi tre mesi di proteste pacifiche.

L'arresto della giovane ambientalista ha suscitato un'ondata di indignazione in tutto il mondo: Disha ha avuto l'appoggio della stessa Greta Thunberg, della popstar Rihanna e di Mera Harris, nipote della vicepresidente anericana Kamala. (ANSA).

Fonte: La Nuova Sardegna

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.