Sito al rallenty per il click day per le indennità ai lavoratori dello spettacolo. E migliaia di utenti in attesa. Ma l’assessore al Lavoro assicura: “E’ un fortissimo rallentamento. Ma non c’è nessun crash, stiamo completando le domande”. Confesercenti protesta: “E’ la terza volta. Oltre al danno economico, la beffa”.Ma intanto sui social le proteste si moltiplicano. “Per la terza volta il sistema regionale per ricevere le richieste di ristoro per migliaia di aziende è bloccato”, attacca Confesercenti, “Oltre alla beffa per tutte le aziende che aspettano queste risorse come la luce del sole ,solo la Confesercenti provinciale di Cagliari ha per la terza volta dieci impiegati immobili a fissare un computer bloccato e oltre al disagio e l’amarezza sta diventando un costo considerevole in termini di personale”.Migliaia di persone nel sito di Sardegna Lavoro per l’ accesso alle domande di indennità telematica a compensazione del mancato reddito, per l’anno 2020, a favore di lavoratori autonomi, con o senza partita iva, operanti nel settore dello spettacolo dal vivo (teatro, musica, cultura, danza, ecc.). Saranno erogate complessivamente risorse finanziarie pari 7 milioni 300 mila euro a valere su fondi regionali. L’indennità una tantum è quantificata in 7 mila euro per ciascun beneficiario.

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.