La Sardegna ritorna, purtroppo, a bruciare. Diciassette gli incendi scoppiati nelle ultime 24 ore, e in due casi è stato indispensabile utilizzare gli aerei del Corpo Forestale. A Bosa, in particolare, in località Riu Turas, sono arrivati due elicotteri dalle basi di Limbara e Fenosu. Le operazioni di spegnimento sono state dirette dal Corpo forestale delle stazioni di Bosa e Cuglieri, coadiuvate dalle squadre di Forestas di Tresnuraghes e Scano Montiferro, dai barracelli di Bosa e Modolo e una squadra dei Vigili del fuoco Le operazioni di spegnimento si sono concluse nel primo pomeriggio e sono andati in cenere due ettari di macchia mediterranea.

 

L’altro grande rogo a Tramatza, in località Crugullonis. Sul luogo è intervenuto l’elicottero proveniente dalla base del Corpo forestale di Fenosu. Le operazioni di spegnimento sono state dirette dal Corpo forestale della stazione di Oristano, coadiuvate dalla squadra di Forestas Massama-Campulongu e dai Vigili del fuoco di Oristano. Le operazioni di spegnimento si sono concluse alle ore 15:45. In cenere un canneto, col fuoco che ha minacciato un’azienda agricola.

L'articolo Incubo incendi in Sardegna, 17 in un giorno: in cenere canneti e macchia mediterranea proviene da Casteddu On line.

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.