Dopo qualche giorno dallo scontro sulla statale 126 per le ferite riportate morì l'altro conducente, in questi giorni sono arrivati i risultati degli esami tossicologici del 39enne ora accusato di omicidio stradale e guida sotto l'effetto di stupefacenti

VILLACIDRO. E’ risultato positivo all’esame sull’uso di stupefacenti un trentanovenne di Guspini che il 30 dicembre era rimasto coinvolto in un incidente stradale dove rimase gravemente ferito un uomo, Angelo Serpi, 89 anni, il quale in seguito alle lesioni riportate era morto all'ospedale di San Gavino il 2 gennaio.

In questi giorni sono arrivati i risultati degli esami tossicologici e quindi il trentanovenne è stato denunciato in stato di libertà dai carabinieri alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Cagliari per il reato di omicidio stradale e guida in stato di alterazione psicofisica dovuta ad uso di sostanze stupefacenti. A suo tempo gli era stata ritirata la patente che adesso la Prefettura revocherà del tutto.

L'uomo è risultato positivo a una sostanza del tipo cocaina. Il prelievo dei campioni era avvenuto immediatamente dopo l’incidente e gli esami sono stati eseguiti nel laboratorio dell'ospedale di San Gavino. L'incidente era avvenuto sulla statale 126 fra Guspini e San Gavino, la vittima viaggiava sulla sua Fiat Punto, il trentanovenne su una Ford Focus. (l.on)

Fonte: La Nuova Sardegna

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.