Incendio a Sarroch, la verità della Saras: “Nessun danno a persone o attrezzature, ecco cosa è successo”. Con una nota ufficiale la Sarlux chiarisce cosa è avvenuto ieri notte: “Intorno alle 23 di sabato 25 giugno, in una zona esterna all’area impianti, si è verificato un innesco che ha interessato esclusivamente il sistema del nastro gommato per il trasferimento dello zolfo solido al silos di stoccaggio. Dalle prime analisi l’innesco è presumibilmente attribuibile ad un surriscaldamento di organi meccanici in movimento. L’evento è stato tempestivamente circoscritto e gestito dal personale interno qualificato, con l’ausilio dei mezzi antincendio. Sono stati immediatamente predisposti gli apprestamenti necessari a mettere in sicurezza la zona interessata all’evento, anche alla presenza della squadra del Comando dei VV.F di Cagliari prontamente intervenuti a seguito comunicazione come da protocollo interno. Non si sono registrati danni a persone né ad altre attrezzature. La Raffineria ha mantenuto gli assetti di marcia regolari”, la nota ufficiale dell’azienda Sarlux-Saras.

L'articolo Incendio a Sarroch, la verità della Saras: “Nessun danno a persone o attrezzature, ecco cosa è successo” proviene da Casteddu On line.

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.