(ANSA) - CAGLIARI, 03 MAG - Sanzioni più severe - variabili tra i 5.000 e i 50mila euro - per chi trasgredisce i divieti e l'anticipazione al 15 maggio del bollettino quotidiano di definizione del grado d'allerta nelle venticinque zone in cui è stato suddiviso il territorio. Sono queste le novità più rilevanti contenute nell'aggiornamento 2022 delle prescrizioni regionali antincendio appena approvato dalla Giunta su proposta dell'assessore dell'Ambiente Gianni Lampis.
    "Sono ancora impresse nella mente dei sardi le dolorose immagini dei roghi che hanno funestato l'Isola durante la scorsa estate - ha ricordato il presidente della Regione Christian Solinas - perciò, oltre alle doverose prescrizioni per la campagna antincendio 2022, è anche necessario invitare ad un maggior senso di responsabilità e di rispetto nei confronti dell'ambiente, confidando nell'amore per l'Isola, vissuto intensamente non solo dai sardi ma anche dai tanti turisti che ogni anno la percorrono".
    L'assessore Lampis ha sottolineato come "l'approvazione tempestiva delle prescrizioni consente un'immediata applicazione e l'avvio di una capillare campagna di informazione, di sensibilizzazione e di educazione rivolta alla popolazione per favorire le attività di prevenzione degli incendi e lo sviluppo di una coscienza ambientale, anche attraverso la divulgazione delle prescrizioni ad enti locali, scuole, associazioni di categoria, strutture turistico-ricettive, porti, aeroporti".
    (ANSA).

Fonte: Ansa Sardegna

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.