Santu Lussurgiu

Anche il sindaco Diego Loi critica l’appalto per il pattugliamento sulle strade

“La Regione dispone di uomini e mezzi per contrastare la lotta agli incendi, occorre metterli subito in campo per evitare tragedie ed eventi drammatici come quelli dello scorso anno”. Lo dice Diego Loi, consigliere regionale dei Progressisti e sindaco di Santu Lussurgiu, uno dei comuni più colpiti nel terribile incendio che nel luglio del 2021 ha devastato il Montiferru.

Loi si unisce a quanti sono stati spiazzati dalla notizia secondo cui la Protezione civile regionale vorrebbe appaltare all’esterno il pattugliamento contro gli incendi, a supporto delle strutture regionali già esistenti. “Si parla di una sperimentazione”, dice Loi, “ma questo è il tempo dell’azione e non della sperimentazione. Siamo in piena stagione estiva, con temperature più elevate della norma. Il rischio è altissimo e la Regione dispone già di un grande numero di uomini da schierare per questi servizi”.

Il riferimento è al bando di 1,9 milioni di euro, pubblicato qualche giorno fa, con cui la Regione vorrebbe incrementare il servizio di pattugliamento e presidio delle strade provinciali. “L’Amministrazione regionale”, commenta il sindaco di Santu Lussurgiu, “non può certo lamentare una carenza di organico su questo fronte, serve utilizzare le risorse e utilizzarle in modo efficace”.

“Il Consiglio regionale, nella finanziaria, aveva approvato uno stanziamento di 3 milioni per il potenziamento dell’antincendio“, ricorda il consigliere dei Progressisti, “ma questi fondi potevano essere utilizzati per contribuire all’attività delle tante associazioni locali di volontari che ogni giorno operano sul campo, senza necessità di esternalizzare il servizio o effettuare sperimentazioni che giungono fuori tempo massimo, visto che se tutto andrà bene il servizio esterno sarà operativo da agosto”.

Diego Loi
Diego Loi in Consiglio regionale

“Abbiamo necessità che il territorio sia presidiato“, prosegue Diego Loi, “e che il presidio sia efficace. Non vorremmo ritrovarci nella situazione dello scorso anno, quando centinaia di ettari del nostro territorio sono andati in fumo, con danni gravissimi per famiglie e imprese, di cui ancora si attendono in gran parte i ristori. Solo per miracolo non ci sono state perdite umane. La lezione, evidentemente, pare non essere servita”.

Giovedì, 7 luglio 2022

Fonte: Link Oristano

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.