La Sardegna? Cara, troppo, non solo d’estate e non solo nelle località turistiche. Con l’inchiesta di Casteddu online abbiamo portato più volte allo scoperto la disperazione di tantissime persone che non riescono ad arrivare a fine mese, né a fare la spesa e tantomeno a pagare bollette e rate.

E non è certo solo una sensazione. Perché i prezzi al dettaglio in Sardegna continuano a crescere più velocemente rispetto al resto d’Italia, con l’inflazione che a maggio registra in regione un tasso del +7,5% contro il +6,8% della media nazionale. Lo denuncia Adiconsum Sardegna, commentando i dati definitivi resi noti oggi dall’Istat.

“La Sardegna si piazza al terzo posto tra le regioni italiane dove i prezzi crescono di più – spiega il presidente Giorgio Vargiu – I prezzi aumentano in media del +7,5% su base annua, determinando una stangata per i consumatori sardi pari a +1.994 euro annui a famiglia. Peggio della Sardegna fanno solo il Trentino Alto Adige (+9%) e la Sicilia (+8,3%)”.

“I dati Istat confermano in pieno gli allarmi lanciati nelle ultime settimane dalla nostra associazione e relativi alla crescita sostenuta dei prezzi al dettaglio in Sardegna, con i listini che aumentano a velocità più elevata rispetto al resto d’Italia – prosegue Vargiu – Le istituzioni locali devono attivarsi sia per fermare le speculazioni sui prezzi, specie quelle sui carburanti, e calmierare i listini al dettaglio perché una inflazione così elevata produrrà una erosione dei redditi e una forte perdita del potere d’acquisto delle famiglie, determinando nel 2022 una nuova pericolosa ondata di povertà in Sardegna” – conclude il presidente di Adiconsum Sardegna.

Ma al momento, dalle istituzioni locali, solo silenzio tombale.

L'articolo In Sardegna vola l’inflazione: è la terza regione italiana per aumento prezzi proviene da Casteddu On line.

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.