In Marmilla l’estate dei ragazzi con le Janas: lettura e creatività
Iscrizioni entro il 4 giugno per i laboratori organizzati dal sistema bibliotecario dell’Unione

La biblioteca di Lunamatrona

Un’estate intera in compagnia delle Janas, le magiche e misteriose figure della tradizione sarda, associate all’utilizzo dei materiali offerti dalla natura per un vero trionfo della creatività e della fantasia dei ragazzi del territorio. È la proposta delle venti biblioteche del sistema bibliotecario “Marmilla”, gestito dall’Unione dei comuni, rivolta agli alunni di elementari e medie per i prossimi mesi estivi.

Un laboratorio di animazione alla lettura sarà attivato nelle biblioteche di Barumini, Collinas, Furtei, Genuri, Gesturi, Gonnoscodina, Gonnostramatza, Las Plassas, Lunamatrona, Pauli Arbarei, Sanluri, Segariu, Setzu, Siddi, Tuili, Turri, Ussaramanna, Villamar, Villanovaforru e Villanovafranca.

“L’obiettivo è promuovere il piacere della lettura nelle nostre comunità anche attraverso queste iniziative collaterali, che contribuiscono ad animare i nostri piccoli centri”, ha esordito Marta Corona, responsabile del sistema bibliotecario per conto dell’Unione Marmilla. Il presidente dell’ente, Marco Pisanu, ha aggiunto: “Le nostre biblioteche, oltre ad assolvere alla loro importante missione culturale, sono diventate luoghi di aggregazione per i nostri cittadini”.

Eliana Tatti, della cooperativa “Agorà Sardegna”, ha spiegato i contenuti del laboratorio: “Le animazioni saranno articolate in sei incontri consecutivi, uno alla settimana, della durata di 90 minuti ciascuno. Ogni incontro inizierà con la lettura di un racconto, o di una parte di esso, riguardante la natura e le Janas. Poi seguirà un momento dedicato all’attività creativa. Durante i laboratori potranno essere realizzati, con materiali naturali, diversi manufatti tenendo conto dell’età e del grado di maturità dei partecipanti come scacciapensieri, telai e segnalibri. Al termine di ogni incontro si svolgeranno dei piccoli giochi di gruppo”.

Non solo. “Durante il laboratorio di animazione alla lettura, bambini e ragazzi potranno scoprire interessanti notizie sulla natura e sui suoi elementi. L’attenzione sarà anche rivolta alla conoscenza del proprio territorio, delle presenze archeologiche e dei personaggi della tradizione popolare sarda, con particolare riferimento alla magica, fiabesca e a volte terribile figura delle Janas”, ha aggiunto Tatti, “partendo dal presupposto che imparare facendo è importante quanto imparare leggendo e guardando, nei laboratori si dedicherà un importante momento alla lettura di storie magiche sarde e si preferirà l’utilizzo dei molteplici e meravigliosi materiali che la natura ci offre, come fiori, foglie, sassi, sabbia, rami, conchiglie, semi e pigne”.

Corona e Tatti hanno sottolineato che “gli obiettivi generali dell’iniziativa sono la diffusione della cultura tendente al recupero dell’antico legame uomo–natura e la sensibilizzazione ad osservare e ad avere coscienza della natura che ci circonda. Ancora far maturare il desiderio di conoscenza dell’ambiente, del territorio, delle tradizioni locali e non, della storia della nostra terra passando attraverso le leggende, filo conduttore del progetto”.

Poi gli obiettivi finali: “La conoscenza dei servizi offerti dalle biblioteche, rendere fruibile all’utenza le biblioteche come luogo di lettura e studio, ma anche di incontro e socializzazione. È importante promuovere e incrementare l’uso dei libri e in generale delle fonti disponibili nelle biblioteche, promuovere il piacere per la lettura tra i ragazzi come scelta libera e personale, come fonte di arricchimento personale, culturale, morale e sociale. Infine far acquisire a bambini e ragazzi il comportamento del buon lettore, cioè una disposizione permanente che faccia rimanere dei lettori per tutta la vita”.

Il presidente dell’Unione Marco Pisanu ha ricordato soddisfatto: “Anche in quest’ultimo anno, condizionato dal dilagare della pandemia, le venti biblioteche del nostro sistema hanno saputo reinventare e modificare le proprie attività, dando modo agli utenti, ragazzi, giovani, ma anche adulti e anziani, di partecipare a una serie di incontri via web con autori di libri. Presidi della cultura e della socializzazione, diventati indispensabili per il nostro territorio”.

Le iscrizioni ai laboratori rivolti agli alunni di elementari e medie dei venti comuni che aderiscono al sistema bibliotecario scadranno il 4 giugno. Le famiglie si possono rivolgere alla biblioteca del proprio Comune di residenza per informazioni o per perfezionare le iscrizioni.

Lunedì, 24 maggio 2021

L'articolo In Marmilla l’estate dei ragazzi con le Janas: lettura e creatività sembra essere il primo su LinkOristano.it.

Fonte: Link Oristano

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.