Ghilarza - farmacia territoriale - attesa fuori caldo

Ghilarza

Nuova protesta degli utenti, che nei mesi scorsi avevano chiesto un potenziamento del servizio

Ancora disagi per gli utenti della farmacia territoriale di Ghilarza: questa mattina numerose persone hanno dovuto attendere a lungo il proprio turno all’esterno, al caldo.

“È stata messa una pensilina che protegge dal sole, ma la temperatura oggi supera abbondantemente i 35 gradi”, fa notare un utente in attesa. “Anziani, malati, gente che arriva dai paesi: siamo in fila per ore. Io ho atteso al caldo per un’ora e mezza”.

“È evidente che mezza giornata alla settimana non basta assolutamente”, continua l’autore della segnalazione, “per ridurre le file è necessaria almeno un’altra mezza giornata di apertura”.

E proprio le lamentele degli utenti, lo scorso aprile, avevano spinto la direzione della Asl Oristano a garantire una apertura settimanale, invece che due volte al mese.

Le settimane successive la struttura era anche stata interessata da lavori di adeguamento per assicurare un maggiore confort: era stata allestita una sala d’attesa con posti a sedere (e un condizionatore) e un dispositivo eliminacode con display di chiamata. Ma gli spazi all’interno sono limitati.

All’esterno era stata installata una pensilina, pensando agli utenti che – secondo le stagioni – rischiavano di fare la fila al sole o sotto la pioggia. Ma in questi giorni di temperature record l’ombra non basta, specie se sei anziano e hai problemi di salute.

Martedì, 5 giugno 2022

 

Fonte: Link Oristano

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.