Roma

Una previsione dell’Organizzazione mondiale della Sanità sull’andamento della pandemia di Covid-19

In Europa il protagonista della nuova ondata di contagi da coronavirus è la variante Omicron. E il rischio concreto – se il tasso di infezione nelle prossime settimane non dovesse rallentare – è che oltre il 50% dei cittadini europei venga contagiato dalla nuova variante entro due mesi.

La previsione, ripresa dall’Agi, viene dalla direzione europea dell’Organizzazione mondiale della Sanità per l’Europa: ne ha parlato il direttore generale Hans Kluge.

Il medico belga ha riportato i dati di uno studio dell’Institute for Health Metrics and Evaluation nel corso di un incontro con la stampa sull’andamento della pandemia di Covid-19.

Oms Europa ha sottolineato anche l’alta contagiosità di Omicron, ma il direttore generale Kluge ha invitato gli stati europei a tenere aperte le scuole.

Ieri erano stati annunciati i risultati di uno studio sulla diffusione del coronavirus in Sardegna curato dal Laboratorio analisi del Policlinico di Monserrato e dell’ospedale “San Giovanni di Dio” di Cagliari. Dal report emerge che la variante Omicron è ormai prevalente anche nell’isola e ha superato la Delta.

Martedì, 11 gennaio 2022

Grazie per aver letto questo articolo. Se vuoi commentarlo, accedi al sito o registrati qui sotto. Se, invece, vuoi inviarci un’informazione, una segnalazione, una foto o un video, puoi utilizzare il numero Whatsapp 331 480 0392, o l’indirizzo email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Fonte: Link Oristano

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.