Centosessanta positivi, trenta in più in appena un giorno e solo cinque guariti, con quattro quartesi all’ospedale. Il borsino del Covid a Quartu ritorna a livelli preoccupanti, superando abbondantemente la tripla cifra. Solo due mesi fa il totale non superava i 50. A fornire i dati è il sindaco Graziano Milia: “Una crescita che ci aspettavamo, potrebbero esserci anche aumenti nei prossimi giorni”, dice Milia. Che incrocia le dita: “Spero che la risalita sia contenuta dal buon esito delle vaccinazioni e dai nostri comportamenti. Le attività che stiamo continuando a svolgere”, chiaro il riferimento al cartellone degli eventi natalizi, “le portiamo avanti con un atteggiamento di grande sobrietà e attenzione”. E, a poche ore da San Silvestro, il primo cittadino di Quartu osserva che “siamo riusciti ad evitare grandi assembramenti e abbiamo fatto bene ad evitare i grandi eventi”. Nessuna festa per il 2022, e c’è anche l’ordinanza che vieta di far esplodere botti e petardi, valida da domani e sino all’Epifania.“Molte altre amministrazioni comunali sono state costrette ad annullare i programmi”, osserva Milia. Che ritorna subito sul capitolo Covid: “Dovremmo attenderci aumenti dei numeri”.

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.